public cloud iops

Server Cloud progettati per prestazioni transazionali

Le istanze IOPS garantiscono le transazioni disco più veloci di tutta la gamma Public Cloud e offrono un accesso diretto alle schede NVMe, ognuna delle quali può eseguire 400.000 operazioni di lettura/scrittura al secondo. Come le altre istanze OVHcloud, usufruiscono dei vantaggi delle risorse on demand e della fatturazione oraria. Queste soluzioni Cloud sono progettate per ospitare server di database o applicazioni Big Data.

NVMe per la banda passante

Come gli SSD tradizionali, le schede NVMe (Non-Volatile Memory Express) si basano sulle celle di memoria flash NAND per archiviare i dati. Grazie alla connessione PCI Express, utilizzata fino ad ora da altri dispositivi come le schede grafiche, i dischi NVMe permettono di evitare il collo di bottiglia tipico della connessione SATA.

Funzione PCI Passthrough per la latenza

Le istanze IOPS usufruiscono di un accesso dedicato all’hardware grazie alla funzione PCI Passthrough, che fornisce tutta la potenza della scheda NVMe direttamente tramite il bus PCI. L’accesso alla scheda non presenta livelli di virtualizzazione, per garantire sempre il 100% delle performance disponibili.

Alcune funzionalità delle istanze virtuali vengono limitate, ad esempio la creazione di Snapshot e la Live Migration. Inoltre, è importante prestare una particolare attenzione anche ai backup dei dati delle schede NVMe.

Da 1 a 4 dischi per gli IOPS

Le istanze OVHcloud sono dotate di un numero di schede NVMe variabile da 1 a 4, ciascuna con 1,9 TB di storage e almeno 400.000 IOPS. Queste configurazioni risultano particolarmente utili a chi ha bisogno di una gran volume di dati con prestazioni eccezionali. Il rapporto IOPS/prezzo rilevato è tra i migliori disponibili sul mercato e si colloca molto più in alto in classifica rispetto ad altre soluzioni.

Icons/concept/Page/Page Certificate Created with Sketch.

Certificazioni ISO/IEC 27001, 27701 e conformità all’hosting di dati sanitari

Le nostre infrastrutture e servizi Cloud sono certificati ISO/IEC 27001, 27017, 27018 e 27701. Tali certificazioni garantiscono la presenza di un sistema di gestione della sicurezza dell’informazione (ISMS) per la gestione dei rischi, delle vulnerabilità e della continuità operativa, nonché di un sistema di gestione delle informazioni personali (PIMS). La nostra conformità normativa ti consente di ospitare i dati sanitari in totale sicurezza.

* Presto disponibile

Modalità di utilizzo

Database NoSQL - MongoDB

MongoDB è un sistema di gestione di database orientato ai documenti e utilizzato per le grandi infrastrutture. È in grado di supportare grandi quantità di informazioni e richiede un’elevata velocità di accesso al disco. Può essere utilizzato in cluster e avviato su diverse istanze i1.

Big Data - Hadoop

Hadoop è un framework di Big Data distribuito e resiliente, in grado di gestire petabyte di dati. Il suo sistema di file HDFS è scalabile e può essere distribuito su un gran numero di nodi i1 per offrire le migliori prestazioni durante le operazioni di MapReduce.

Motore di ricerca - Elasticsearch

Durante la fase di indicizzazione, ElasticSearch richiede un tempo di risposta molto breve per le operazioni di lettura/scrittura e, allo stesso modo, ogni ricerca deve fornire una risposta in un intervallo di tempo minimo. Le istanze i1 forniscono la reattività necessaria a uno dei motori di ricerca più diffusi e utilizzati.

“La differenza constatata è davvero impressionante: le prestazioni dei server di OVHcloud superano di quasi il doppio quelle dei migliori server dei competitor, pur restando i più convenienti.”

CloudSpectator (leggi l'articolo del blog)

Numero di IOPS per 1 dollaro

IOPS per dollars

CloudSpectator è uno dei player di riferimento del settore Cloud Computing, con esperienza riconosciuta nell’ambito della misurazione delle prestazioni. Il report pubblicato non ammette equivoci: il rapporto performance/prezzo situa OVHcloud molto più in alto di attori conosciuti come AWS, Azure… e Oracle, che ha sempre proposto una delle migliori offerte del settore.

Questi risultati sono possibili grazie alle schede NVMe integrate da OVHcloud, in grado di fornire 400.000 operazioni di lettura/scrittura al secondo mantenendo una latenza eccezionalmente bassa, inferiore a 1 ms, e offrendo una banda passante di circa 9 Gbit/s.

Come funziona

1

Comicia ora

Avvia la tua istanza scegliendo il modello e il sistema operativo che preferisci.

2

Configura

Le schede NVMe sono accessibili come dispositivi a blocchi e possono essere utilizzate tramite strumenti di sistema come un gestore di volumi o direttamente dal motore di database.

3

Utilizza

L’istanza è pronta a fornire elevate performance transazionali.

Pronto per iniziare?

Crea un account e attiva i tuoi servizi in un minuto

Funzionalità disponibili

Accesso in storage a blocchi classico

Le schede NVMe, disponibili via PCI Passthrough, appaiono come classiche periferiche di storage a blocchi e possono essere utilizzate tramite gli abituali strumenti di gestione delle periferiche.

Risorse garantite

Per ogni scheda NVMe le performance sono garantite e in nessun caso le risorse disponibili possono essere utilizzate da un’istanza vicina.

Configurazione RAID per qualsiasi esigenza

Le schede NVMe sono direttamente accessibili come dispositivi a blocchi: è possibile installarvi un RAID software per, ad esempio, potenziare ulteriormente le prestazioni (RAID 0) o assicurare una maggiore ridondanza (RAID 1).

Tariffazione Public Cloud

Fatturazione IOPS

Come tutti gli altri tipi di istanze, la gamma IOPS viene fatturata in pay as you go alla fine di ogni mese. Il prezzo varia in base alla dimensione dell’istanza attivata e alla durata di utilizzo.
 
 

Istanze di database relazionali

Le nostre istanze sono ideali per creare database relazionali che richiedono prestazioni elevate. Queste macchine supportano la lettura e la scrittura massiva di informazioni in un intervallo di tempo minimo, operazioni che sollecitano notevolmente RAM e CPU e hanno spesso bisogno di uno spazio di storage importante per la memorizzazione dei dati. Scegliere un’istanza adatta alla propria attività merita quindi un’attenta valutazione di tutti gli aspetti associati come dimensione, prestazioni, compatibilità e piattaforma.

Le risposte alle tue domande

Qual è lo SLA garantito da OVHcloud per le istanze IOPS?

Lo SLA delle istanze IOPS prevede una disponibilità mensile del 99,9%. Per maggiori informazioni, consulta le condizioni generali del servizio.

Quale hypervisor viene utilizzato per la virtualizzazione delle istanze?

Le istanze GPU, proprio come le altre, sono virtualizzate dall'hypervisor KVM del kernel Linux.

Cos'è PCI Passthrough?

Le schede con processori grafici sono accessibili tramite il bus PCI del server fisico. PCI Passthrough è una funzionalità dell'hypervisor che permette di dedicare un hardware a una macchina virtuale dando l'accesso direttamente al bus PCI senza passare per la virtualizzazione.

È possibile ridimensionare un'istanza IOPS?

No, non è possibile effettuare il resize di questo modello di istanza.

Il RAID è configurato automaticamente per le schede NVMe?

Le schede NVMe vengono consegnate senza configurazioni specifiche. Per creare una configurazione è possibile scegliere i software da utilizzare, ad esempio tramite il sistema con mdadm o direttamente con il proprio database se questa opzione è supportata.

È possibile effettuare il backup di un'istanza IOPS?

È possibile effettuare una copia di sicurezza del disco di sistema di un'istanza IOPS. I dati dei dischi NVMe non verranno invece salvati. Per rispondere a questa esigenza è necessario installare una soluzione software.

È possibile migrare un'istanza IOPS?

Le istanze IOPS sono associate ai dati presenti sui dischi NVMe e non è quindi possibile trasferire un'istanza da un hypervisor a un altro.

Le istanze IOPS usufruiscono di una protezione anti-DDoS?

Sì, il nostro sistema anti-DDoS è incluso su tutte le soluzioni OVHcloud, senza costi aggiuntivi.

È possibile modificare, nel corso del mese, la fatturazione di un'istanza da mensile a oraria?

Se è attivo il forfait mensile, il passaggio alla fatturazione oraria non è possibile. Prima di avviare l'istanza è quindi importante selezionare con la massima attenzione la modalità di fatturazione più adatta al proprio progetto.