La chiave per ospitare con successo i media su server dedicati

Hosting media OVHcloud

La chiave per ospitare con successo i media su server dedicati

Lo streaming è diventato rapidamente un elemento onnipresente della nostra vita personale e professionale: quasi tutti accedono ai servizi di streaming più diffusi (ad esempio Netflix, Soundcloud, Spotify e BBC iPlayer) dai propri dispositivi mobili e computer portatili, per un tempo che arriva fino a 15 ore a settimana [1]. Nel momento in cui stiamo scrivendo si stima che il mercato dello streaming video raggiungerà un valore di oltre 125 milioni di dollari entro il 2025. Ancora meglio, servizi come Plex permettono a chiunque di ospitare file e media in uno spazio di storage sicuro e isolato che integra sistemi di gestione dei contenuti, da dove sono accessibili a un numero limitato di utenti finali indipendentemente dal livello di competenza tecnica.

Se necessario, questi contenuti possono essere integrati ai CMS più popolari come Drupal, WordPress e Squarespace, liberando l’utente dalla necessità di ospitare i media sui propri server Web. Le possibilità per utenti privati, aziende in crescita e organizzazioni globali che cercano di migliorare la propria presenza online sono quindi enormi. Proprio per questo, a prescindere dalla natura del progetto di diffusione dei contenuti, l’hardware giusto (più precisamente il server giusto) è essenziale.

 

Rete solida, con prestazioni veloci e costanti su scala mondiale

Banda passante adeguata a progetti di streaming – inclusa con tutti i server Livello di protezione massimo per file e media

Tutti i modelli delle gamme di bare metal OVHcloud possono essere implementati in uno dei nostri 30 datacenter nel mondo, per garantire l’hosting di file e supporti il più vicino possibile agli utenti finali e minimizzare così la latenza.

Questa elevata disponibilità globale è ulteriormente potenziata dalla rete di Points of Presence (PoP) che possono essere collegati tra loro in modo sicuro tramite la vRack, la rete privata e sicura di OVHcloud.

Il sistema è supportato da un'ampia gamma di server dotati delle CPU e GPU più recenti, ideali per il transcoding dei media e per i quali è disponibile un accesso di root.

In questo modo ottimizzare velocità, prestazioni e tempi di risposta diventa semplice e senza sforzo.

Tutti i server dedicati OVHcloud vengono consegnati di default con una banda passante pubblica minima di 500 Mbit/s, che assicura risultati costanti in tutte le localizzazioni in cui si trovano gli utenti finali.

Questa funzionalità prevede un’opzione burst per la gestione ottimale dei picchi di traffico occasionali e la possibilità di aumentare la banda passante e renderla garantita in un solo click, dallo Spazio Cliente OVHcloud.

Il traffico in entrata e uscita non viene conteggiato nella fatturazione (ad eccezione della Region Asia Pacifica), rendendo il controllo dei costi ulteriormente più semplice.

Che si tratti di file critici aziendali o di preziosi ricordi di famiglia, OVHcloud rivolge alla sicurezza dei dati la massima attenzione, dalle migrazioni iniziali allo storage a lungo termine.

Tutte le soluzioni fisiche e virtuali nei nostri datacenter sono pienamente conformi alle normative sulla protezione dei dati, come il GDPR in Europa.

Le nostre gamme di server sono inoltre protette dai migliori dispositivi di sicurezza del mercato (incluso il nostro sistema anti-DDoS leader del settore), che garantisce la totale sicurezza dei server anche in caso di attacco senza impatto sulla raggiungibilità delle macchine.

Perché optare per un server dedicato per il prossimo progetto di hosting se sono disponibili soluzioni Cloud?

I servizi Cloud come i server privati virtuali e Hosted Private Cloud sono flessibili, scalabili e convenienti se si desidera semplicemente riprodurre file musicali o video in un server virtuale; se invece si intende implementare, ad esempio, un servizio di streaming personale o un sistema di diffusione dei contenuti per il proprio sito Web basato su piattaforme come Plex, potenza e risorse totalmente dedicate del server diventano sempre più importanti. Come per qualsiasi progetto ad alta intensità di risorse, anche in questi casi la potenza e le prestazioni di un server fisico restano la soluzione migliore.

Consigliati per te

Winter Sale

Advance-3

A partire da 80,74 € +IVA/mese
Intel Xeon-D 2141I
8 cores / 16 threads - 2.2 GHz
32 GB DDR4 ECC
2×4 TB HDD SATA
Banda passante pubblica: 1 Gbps
Seleziona

Infra-1

A partire da 94,99 € +IVA/mese
Intel Xeon-E 2274G
4 cores / 8 threads - 4 GHz
32 GB DDR4 ECC
2×960 GB SSD NVMe
Banda passante pubblica: 1 Gbps
Seleziona

mHG-2019

A partire da 220,99 € +IVA/mese
Intel Xeon Silver 4110
8 cores / 16 threads - 2.1 GHz
96 GB DDR4 ECC
2×6 TB HDD SAS
Banda passante pubblica: 1 Gbps
Seleziona

Consiglio 1: automatizza la gestione del traffico del sito Web

In base alla localizzazione di file, media e utenti finali, il routing intelligente del traffico è essenziale. Il Load Balancer OVHcloud evita le difficoltà legate a questo processo, ridistribuendo automaticamente le risorse disponibili dove necessario e offrendo tempi di risposta ottimali ed elevata tolleranza ai guasti, due elementi essenziali per qualsiasi servizio di streaming di livello mondiale. In questo modo prestazioni e velocità sono massimizzate, i downtime inutili evitati e gli eventuali picchi di traffico gestiti al meglio.

Consiglio 2: scegli un server dedicato di storage per i file

In caso di fughe di notizie relative a file critici (ad esempio, informazioni relative a film di successo comparse prima dell’uscita ufficiale), la causa più probabile è che qualcuno sia riuscito a ottenere un accesso non autorizzato ai server in cui sono ospitati via Internet. Questo rischio può essere in gran parte mitigato tramite l'utilizzo di un server dedicato Storage OVHcloud dotato di dischi SATA, NVMe o SSD. Questa soluzione permette di archiviare i file su un server completamente isolato, connesso in seguito a uno o più server host principali tramite la vRack di OVHcloud, che garantisce la raggiungibilità di file video e audio solo a precise condizioni. Questo implica anche che la potenza del server può essere dedicata al 100% alle proprie piattaforme e applicazioni di streaming.

Consiglio 3: dimostrati creativo nella gestione dei picchi di traffico

Occasionalmente potrebbero verificarsi incrementi di traffico consistenti, da gestire rapidamente per evitare cali di prestazioni. Come già affermato, proprio per questo motivo tutti i server dedicati OVHcloud prevedono il burst della banda passante. Nel caso dell’eventualità di un picco di traffico importante (ad esempio in occasione di una sessione di formazione a distanza, conferenza, lancio di una nuova serie), dallo Spazio Cliente di OVHcloud è possibile attivare facilmente un server fisico o Cloud aggiuntivo e rimuoverlo quando non più necessario per pagare solo le risorse effettivamente utilizzate. Naturalmente le tecnologie vRack e Load Balancer assicureranno che tutti i server aggiuntivi forniscano il miglior livello di performance possibile.

È inoltre possibile adottare un approccio Cloud ibrido e collegare le istanze Public Cloud ai propri server per far fronte ai picchi di traffico e usufruire di un ulteriore livello di agilità e scalabilità. Questi server virtuali possono essere rimossi con un semplice click quando non più necessari.