Datacenter extension e migration

Datacenter extension

Estendi o migra un datacenter nel Cloud senza interruzioni

Di fronte a picchi di traffico improvvisi ed esigenze di calcolo superiori alle capacità disponibili, è necessario essere in grado di creare nuove risorse in modo rapido ed efficace oppure migrare i carichi di lavoro nel Cloud smantellando i datacenter locali. Che si tratti di ospitare nuove applicazioni che di diversificare i provider Cloud, OVHcloud offre una gamma di soluzioni perfette per te.

Modernizzazione

L’innovazione tecnologica sempre più veloce costringe le aziende ad aggiornare costantemente l’hardware e il software utilizzato per evitare che diventi obsoleto. Una transizione progressiva al Cloud di OVHcloud permette di eliminare questo rischio perché i componenti forniti e gestiti sono sempre i più recenti e assicurano il pieno controllo della propria infrastruttura e dei propri dati.

Ottimizzazione dei costi

Optare per la fatturazione mensile permette di convertire rapidamente il CapEx in OpEx per il proprio sito di replica. In questo modo, è possibile implementare un DRP adeguato alla propria strategia di RPO e RTO, basata su costi e obiettivi aziendali chiari.

Agilità

Grazie all'automazione avanzata e alla connettività, in pochi click è possibile spostare i carichi di lavoro sul Coud utilizzando la virtualizzazione VMware e server dedicati all’avanguardia.

Trasferisci il tuo datacenter nel Cloud con la massima semplicità

Utilizza gli investimenti nella virtualizzazione e gestiscili nel Cloud.

Aumenta e riduci la tua infrastruttura facilmente per un controllo migliore.

Risparmia tempo e denaro focalizzandoti sulle esigenze principali dell'azienda.

Approfitta di un'infrastruttura Cloud sicura e resiliente accessibile in tutto il mondo.

Come funziona

Step 1 OVHcloud

Collega i tuoi datacenter ai datacenter OVHcloud

Grazie ai Point of Presence (PoP) multipli e alla connettività di rete dedicata, è possibile collegarsi all'infrastruttura globale e ai datacenter OVHcloud con la massima semplicità. La rete privata in fibra ottica di proprietà esclusiva consente di accedere a tutte le risorse necessarie, con virtualizzazione VMware e server dedicati bare metal. I dati vengono trasferiti tra i siti tramite un collegamento privato diretto o una VPN, per garantire la sicurezza di tutti gli scambi.

Step 2 OVHcloud

Risorse OVHcloud on demand

Le risorse OVHcloud sono disponibili on demand per spostare la propria infrastruttura legacy nel Cloud, gestire i picchi di carico dei datacenter, ospitare nuove applicazioni nel Cloud o migrare le macchine virtuali esistenti nei datacenter OVHcloud con interruzioni minime. È possibile trasferire totalmente o in parte le proprie risorse (ad esempio dati, server...) in OVHcloud mantenendo la tecnologia e l'architettura conosciuta e usufruendo delle versioni più recenti delle soluzioni e licenze (VMware, VSphere) utilizzate internamente.

Step 3 OVHcloud

Estendi o migra un’infrastruttura on premise con fatturazione a consumo

Con OVHcloud è possibile ridurre il tempo dedicato a manutenzione, aggiornamento e ridimensionamento della propria soluzione: aggiungere un server alla propria infrastruttura virtuale non richiederà più mezza giornata, ma soli 30 minuti! È anche possibile integrare facilmente server dedicati a elevate prestazioni, dotati delle più recenti tecnologie. I costi interni si sposteranno così da CapEx a OpEx e non sarà più necessario pagare le licenze per rete e hardware, ma prenderle in locazione e adattarle in base alle necessità.

I nostri partner

Funzionalità principali

Standard

Grazie alla compatibilità con gli standard VMware basata sulla tecnologia SDDC, le applicazioni virtuali VMware possono essere facilmente migrate ed estese al Cloud senza modifiche e i team interni possono passare senza difficoltà dalla gestione on premise al Cloud utilizzando strumenti e metodologie già conosciuti.

Flessibile e hybrid-ready

Il trasferimento delle VM può essere gestito optando tra diverse tipologie, ad esempio migrazione di massa o parziale, mentre l’ottimizzazione della rete WAN integrata e personalizzata evita di riadattare l'ambiente on premise per accelerare l'integrazione del Cloud.

Sicuro

Il Cloud si trasforma in un'estensione del proprio datacenter locale: con pochi click è infatti possibile attivare e disattivare tunnel completamente automatizzati per i propri dati. Inoltre, è possibile migrare le macchine virtuali verso il Cloud mantenendole sullo stesso segmento di rete estesa L2 e continuando a gestire le policy di sicurezza.

Pronto per la produzione

La migrazione dei carichi di lavoro attivi può essere eseguita senza interruzioni e, con il servizio Hybrid Cloud Extension (HCX), è possibile utilizzare una migrazione basata sulla replica di macchine virtuali per trasferimenti di massa con downtime estremamente ridotto.

Villeroy & Boch

Villeroy & Boch

"Consideriamo la digitalizzazione e l'internazionalizzazione come i trend principali che Villeroy & Boch deve seguire. Sempre più persone scelgono di effettuare gli acquisti online e utilizzano il proprio smartphone per cercare i negozi nelle vicinanze. Per noi è fondamentale digitalizzare l'intero ambiente, per far evolvere costantemente i sistemi centrali con dati, prodotti, giacenze e ordini... e stabilire nuovi canali di vendita senza trascurare quelli esistenti".

Pascal Rheinert, Responsabile dei Sistemi IT e dei servizi Internet ed e-business di Villeroy & Boch
Hai bisogno di assistenza o maggiori informazioni?
I consulenti OVHcloud sono a tua disposizione

Che cos'è la datacenter migration ed extension?

La datacenter migration è il processo di trasferimento di un'intera infrastruttura verso il Cloud, tramite l’hosting in un datacenter esterno e lo smantellamento dell'infrastruttura esistente. Questa operazione è un modo efficace per evitare che l'hardware delle infrastrutture di tipo legacy diventi obsoleto e libera i team locali interni dalla necessità di monitorare l'hardware fisico per concentrarsi sullo sviluppo dell'infrastruttura e la crescita del business. Offre inoltre la possibilità di aggiungere, eliminare e scalare le risorse offerte dal Cloud: significa che l’utente mantiene la capacità di progettare e implementare la propria piattaforma in base alle esigenze, proprio come con i server on premise.

La datacenter extension, invece, comporta il mantenimento on premise di alcuni elementi dell'infrastruttura e la migrazione degli altri nel Cloud, oppure la creazione di elementi completamente nuovi nel Cloud. In entrambi i casi, il processo avviene tramite connessioni private e sicure tra l'infrastruttura locale e le soluzioni Cloud. Questo tipo di architetture prevede un'ampia gamma di possibilità. Ad esempio, mantenere l'infrastruttura on premise per l'hosting di siti Web e applicazioni sfruttando la scalabilità del Cloud per lo storage o, in alternativa, utilizzare il Cloud in base ai singoli progetti gestendo i picchi di traffico previsti tramite la creazione di nuovi server virtuali quando necessario.

In che modo datacenter extension e migration possono essere utili per la tua azienda?

I potenziali vantaggi di datacenter extension e migration dipendono dagli obiettivi nel lungo termine e dalle soluzioni scelte. Per questo motivo, prima di investire tempo e denaro in qualsiasi soluzione strategica per datacenter, è importante che questi obiettivi siano ben chiari.

È possibile, ad esempio, progettare la propria infrastruttura in modo da garantire la massima ridondanza ed evitare qualsiasi impatto in caso di malfunzionamenti hardware o software o, in alternativa, ridurre al minimo i costi di storage dei dati senza comprometterne la sicurezza. Iniziare il processo con una valutazione completa della migrazione dei datacenter è fondamentale per chiarire gli obiettivi, l'infrastruttura esistente e l'attuale livello interno di competenza relativamente al Cloud. Questa analisi determinerà la combinazione più efficace di soluzioni e potrà quindi essere utilizzata come base per un project plan efficace di migrazione.

In seguito a questa valutazione, è consigliato verificare gli step del processo di migrazione per assicurarsi che i dati siano protetti a ogni livello e minimizzare i tempi di inattività. In questo modo i team sono in grado di iniziare subito a utilizzare la nuova infrastruttura, evitando molte delle problematiche legate alla migrazione dei datacenter.